Giornata contro la violenza sulle donne: siglato il protocollo d’intesa tra Coordinamento Donne Cisl Calabria e Asi (Associazione Sociologi Italiani)

Lamezia Terme. In occasione della giornata internazionale contro la violenza sulle donne, il 25 novembre è stato siglato c/o la Cisl di Reggio Calabria alla presenza del Segretario Generale CISL Calabria Paolo Tramonti il protocollo d’intesa tra Coordinamento Donne Cisl Calabria, Rappresentato da Nausica Sbarra e ASI (Associazione Sociologi Italiani) rappresentata dal Presidente Antonio Latella. Erano inoltre presenti, Patrizia Volponi Segretaria Nazionale Fnp Cisl e Rosy Perrone Segretaria Generale Ust Cisl Reggio Calabria. “Con la sigla del protocollo oggi, nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, dichiara Nausica Sbarra responsabile del Coordinamento Donne, rafforziamo il nostro impegno nell’attività di sensibilizzazione della cultura della non violenza , attraverso progetti di formazione, seminari, corsi e laboratori gratuiti rivolti a tutti, finalizzati anche a prevenire e contrastare l’isolamento sociale. Ci impegnamo inoltre a operare in sinergia nel settore socio assistenziale sociale per sostenere le presone svantaggiate o emarginate. La violenza di genere, afferma Nausica Sbarra, non è un fatto privato, ma una piaga sociale senza confini e riguarda tutti. La sfida, continua Sbarra, è far cambiare soprattutto il modo di pensare delle vittime, che sottovalutano la pericolosità delle situazioni, dar loro il coraggio di lasciare uomini PESSIMI, a cui spesso rimangono legati per una serie di motivi, affinché trovino la forza di denunciare. L’attenzione della CISL sui temi della violenza riamane alta, a tutti i livelli. Il Coordinamento femminile della CISL regionale sta portando avanti moltissime iniziative di sensibilizzazione, soprattutto nelle scuole, accanto agli studenti, e a breve partirà anche il progetto teatrale “Io d’amore non muoio“, dal libro di Arcangelo Badolati, uno spettacolo interpretato da Federica Montanelli. Giorno 7 dicembre saremo al Liceo Statale Vito Capialbi, aula magna, Vibo Valentia. Informare, sensibilizzare puntando sulla cultura e sulla conoscenza: questo è il notro obiettivo, poichè, siamo fermamente convinti che parte del cambiamento puo‘ avvenire attraverso un processo culturale profondo“

La CISL di Reggio Calabria all’iniziativa del 21 ottobre a Melito

Piena e convinta adesione da parte della Cisl di Reggio Calabria alla manifestazione del prossimo 21 ottobre a Melito Porto Salvo. La segretaria generale Rosi Perrone assieme alla Cisl reggina sarà presente all’iniziativa organizzata dalla Regione per ribadire con forza che la Cisl è contro la violenza di ogni genere ed è a sostegno di tutte le iniziative di contrasto ad ogni forma di mafia ed illegalità. L’aberrante vicenda della ragazzina violentata a Melito Porto Salvo non può essere dimenticata nel giro di qualche settimana, tutt’altro. Merita una risposta forte da tutta la società civile. All’indomani del gravissimo fatto siamo stati alla fiaccolata a Melito Porto Salvo per portare il nostro sostegno alla famiglia. L’iniziativa del 21 ottobre dovrà essere un passaggio importante di una stagione di riscatto. La Cisl reggina, così come in passato, ci mette la faccia. Lo fa forte delle iniziative portate avanti durante questi anni a partire dal quotidiano impegno con lo sportello di sostegno per le donne anche finalizzato a promuovere una cultura della non violenza, da tanti anni attivo presso la sede Cisl di Reggio Calabria gestito dal coordinamento femminile anche grazie a tante sindacaliste volontarie e delegate. Sosteniamo l’appuntamento del prossimo 21 ottobre a Melito e come Cisl saremo presenti numerosi. Mi auguro che sarà, anche grazie all’impegno di tutti, un’iniziativa spartiacque. Dal giorno successivo dovremo continuare a lavorare affinché altri casi come quello accaduto alla ragazzina non avvengano più.

La CISL di Reggio Calabria partecipa all’iniziativa di Libera a sostegno della ragazzina di Melito

La segretaria Generale Ust-Cisl Reggio Calabria, Rosy Perrone, la responsabile del Coordinamento Donne Cisl regionale e della provincia di Reggio Calabria, Nausica Sbarra, e la copresidente dell’Anolf, Antonietta Azzarelli parteciperanno assieme ai propri iscritti  all’iniziativa organizzata da Libera venerdì 9 settembre alle 21,30 a Melito di Porto Salvo. “Saremo assieme a tutti coloro che avranno scelto di manifestare il disprezzo verso gli autori dell’abominevole violenza subita dalla giovane stigmatizzando le reazioni ostili che la vittima ha dovuto sopportare. Alla ragazza va il nostro appoggio incondizionato affinché possa nel più breve tempo possibile riemergere dall’orrore in cui è precipitata”.

Rosi Perrone è la nuova segretaria generale della Cisl di Reggio Calabria

Rosi Perrone è stata eletta segretario generale della Cisl di Reggio Calabria. Gli oltre 50 componenti il consiglio generale di Reggio e provincia hanno scelto la nuova segretaria.
La seduta era stata convocata a seguito delle dimissioni dell’uscente Domenico Serranò per raggiunti limiti di età. All’appuntamento hanno preso parte il segretario generale Calabria Paolo Tramonti, per la segreteria nazionale Giovanna Ventura; ospiti Luigi Sbarra segretario generale della Fai Cisl, Enzo Pelle segretario nazionale Filca Cisl, numerosi segretari generali di federazione regionale ed i segretari generali Cisl delle altre province calabresi.
Sposata con un figlio, laurea in scienze politiche, Rosi Perrone arriva a conquistare la vetta più alta della Cisl di Reggio, prima donna a raggiungere questo prestigioso traguardo, al termine di un percorso ricco di ruoli prestigiosi e soddisfazioni nel mondo sindacale. Il suo impegno in federazione poste risale al 1984, poi un susseguirsi di incarichi importanti ma anche lotte aspre a sostegno delle istanze dei più deboli, dei lavoratori e delle donne. Rosi Perrone ha inoltre rivestito per la Cisl il ruolo di formatore nazionale confederale ed ancora responsabile del coordinamento donne di Reggio, componente la segreteria provinciale dal 1997 al 2005, portavoce del forum lavoro Calabria, presidente dell’Anolf calabrese e, ultimo incarico, segretario regionale Cisl Calabria.
Nel corso dell’appassionato discorso introduttivo, la neo segretaria provinciale della Cisl dopo aver ringraziato i presenti, ha introdotto i temi fondamentali del suo impegno a capo del sindacato reggino: da una maggiore presenza della Cisl sui territori, alla sfide del prossimo autunno su lavoro, crescita, sviluppo e legalità, alle battaglie per il porto di Gioia Tauro e la valorizzazione dell’area della locride, allo sfruttamento delle naturali vocazioni della città e della provincia di Reggio, in particolare turismo ed agricoltura. Ma anche una concreta sinergia con le associazioni datoriali e l’utilizzo dei fondi comunitari ed inoltre la necessità assoluta del confronto sui temi sensibili quali povertà, precariato e welfare tra la Cisl reggina e le istituzioni ed il partenariato sociale. Rosi Perrone ha poi dedicato ampio spazio alla città metropolitana che dovrà essere seria occasione di sviluppo e non mero slogan.
Nel corso della seduta sono stati inoltre eletti i componenti la segreteria generale della Cisl di Reggio, si tratta di Antonino Botta e Michele Brilli.
Al termine dell’appuntamento, presenti e delegati hanno salutato con un lungo applauso l’elezione di Rosi Perrone.